Tutto pronto, il colosso Ikea sbarca a Monreale

Redazione

Cronaca

Tutto pronto, il colosso Ikea sbarca a Monreale

01 Aprile 2017 - 09:19

COME DI CONSUETO QUESTO ERA IL NOSTRO PESCE D’APRILE

“Entro il 2018 è prevista l’apertura del nostro nuovo negozio a Monreale”. Belen Frau, amministratore delegato di Ikea, getta il cuore oltre l’ostacolo e, in una breve intervista esclusiva al nostro giornale, annuncia che il grande progetto, di cui si parla da anni, dell’apertura nel palermitano, è vicino al traguardo. Tutto è stato celato sino ad oggi perché una notizia del genere desterebbe molti strani “appetiti” e adesso che è in fase di partenza, i vertici si possono sbottonare con serenità. Ma un ostacolo, in realtà, ancora c’è. E si chiama Regione Siciliana. Sia i vertici della multinazionale che il Comune di Monreale, sono infatti prontissimi. Le carte sono tutte compilate, i terreni necessari – in una grande area compresa strategicamente nel nostro comune e confinante con Alcamo, Camporeale, San Giuseppe Jato, Partinico e la frazione di Grisì – sono stati tutti opzionati: infatti, sono stati acquisiti anche quelli dei proprietari privati confinanti, coi quali sono stati stipulati i relativi preliminari d’acquisto, mentre il Comune di Monreale ha fatto preparare il necessario Piano Urbanistico. E la dichiarazione di Belen Frau sembra essere frutto di questa situazione. Come dicevamo, però, resta da superare l’ultimo ostacolo, quello della Regione Siciliana, cui adesso dovrà essere inoltrata formalmente la domanda per ottenere l’ultimo, definitivo permesso d’insediamento.

Lo strumento sarà probabilmente quello di un accordo di programma, che sarà presentato forse unitariamente da Comune e dai vertici Ikea, ma che dovrà ottenere il via libera, con un’apposita Conferenza dei servizi, anche dalla Regione. E il rischio è che in mezzo ai problemi tecnici s’infili qualche problematica politica, legata al feeling non certo ottimale che oggi esiste tra Crocetta e i vertici di certo Pd. Al di là di questo, resta la volontà di Ikea di andare avanti col progetto, che prevede di utilizzare, appunto, nella zona individuata un’area di circa 280 mila metri quadrati portandovi sia il nuovo centro vendita che il cosiddetto Inter-Ikea cioè un Hub di distribuzione per l’intera Sicilia spostando i magazzini in affitto che attualmente si trovano a Carini.

Dopo una serie di trattative estenuanti il progetto stava per andare in fumo, sia per alcuni problemi tecnici (la progettazione è stata difficilissima) che per le divisioni esistenti tra i proprietari dell’area sul prezzo di vendita dei terreni. Il nostro sindaco Piero Capizzi aveva chiesto in cambio come contropartita la realizzazione di una bretella per agevolare l’asse viario tra Monreale e la frazione di Grisì che ospiterà in pratica Ikea. A quel punto si era cambiata strada, ed il 3 giugno scorso la giunta comunale aveva espresso parere favorevole all’intesa con Ikea per un insediamento dell’azienda svedese in un’area di 280 mila metri quadri con una miglioria generica della viabilità cui parteciperà la multinazionale svedese. Oggi Belen Frau ha reso noto che Ikea ha i programma in Italia l’apertura di due negozi a Roma e Milano, oltre a un cosiddetto “punto di ritiro” a Cagliari in Sardegna per gli acquisti a distanza.

Le 350 assunzioni attese entro la fine di quest’anno che potrebbero moltiplicarsi nei prossimi tre anni. “L’Italia – ha aggiunto Frau – è diventata il terzo Paese fornitore del colosso svedese al mondo, dopo Cina e Polonia e proprio la Sicilia è la regione da cui Ikea compra di più in assoluto”. La stessa Frau ha ricordato peraltro che “per la parte commerciale dobbiamo chiedere le autorizzazioni alla Regione. Ma ovviamente ogni regione, qui in Italia, ha la sua normativa. Non solo: l’apertura di un punto vendita deve passare al vaglio della conferenza dei servizi e bisogna intervenire anche sulla viabilità di prossimità. Una volta – ha concluso – ci hanno chiesto di costruire un ponte. Una follia, ma nel caso di Monreale saremo ben lieti di partecipare alle opere di urbanizzazione concordate”.

Ovviamente a breve saranno disponibili, esclusivamente sul sito di Ikea, le candidature per le posizioni disponibili relativamente ai profili ricercati dall’azienda e i vertici hanno sottolineato che non subiranno alcuna interferenza con dinamiche locali.

Altre notizie su monrealepress

9 commenti a “Tutto pronto, il colosso Ikea sbarca a Monreale”

  1. Grazia ha detto:

    Salve …mi autereste per indirizzarmi nella candidatura ???..grazie mille

  2. Luigi ha detto:

    Peccato sia un pesce ‘aprile

  3. Josip ha detto:

    Che bel pesce d’aprile….!!!

  4. Pietra ha detto:

    Salve, scherzo o no, ero interessata per un posto di lavoro. Per indirizzarmi x la candidatura.grazie

  5. Anna Maria ha detto:

    E pesce d’aprile fu!

  6. Francesca Paola Lo re ha detto:

    Sarebbe bello ricevere e dare questa bellissima iniziativa alla mia città di Palermo abbiamo bisogno di questo assunzioni turismo movimento in città ed Ikea porterebbe di sicuro tutto questo

  7. frank ha detto:

    L.idea sarebbe ottima e la mentalita siciliana che fà desistere dal realizzarlo….

  8. Giampi85 ha detto:

    Sono interessato fortemente interessato a questa offerta di lavoro .grazie

  9. TOMASINO GIUSEPPE ha detto:

    SONO UN FALEGNAME CON PIU’ DI 20 DI ESPERIENZA …. SONO INTERESSATO PER COLLOQUIO .SERIETà E GRANDE PROFESSIONALITA .COME POSSO MANDARE LA MIA CANDIDATURA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it