Le corse delle navette nelle periferie, la replica della ditta Giordano

Redazione

Cronaca

Le corse delle navette nelle periferie, la replica della ditta Giordano
Riceviamo e pubblichiamo la richiesta di rettifica inviata dal'avvocato Mariafrancesca Calabrini per conto delle Autolinee Girodano

Le corse delle navette nelle periferie, la replica della ditta Giordano

10 Novembre 2016 - 14:11

Riceviamo e pubblichiamo

In data 21 ottobre 2016 è stato pubblicato in questo link, articolo contenente affermazioni non veritiere ed altamente lesive dell’immagine della società Autolinee Giordano s.r.l.- La società Autolinee Giordano s.r.l. esercita il servizio di TPL in virtù di contratto di affidamento con il Comune di Monreale di cui alla Legge Reg. n. 19/2005, precedentemente in regime di concessione comunale.

Con Lg. Reg. n. 26/2012, la Regione ha imposto alle aziende esercenti il servizio di TPL un taglio del 20 % dei corrispettivi contrattuali per l’anno 2012. La circostanza è stata riportata dal Vs giornale nell’articolo pubblicato in data 29 aprile 2016, da cui si evince che non solo la riduzione delle corse è stata tempestivamente comunicata agli utenti, ma anche che la stessa è addebitabile esclusivamente al taglio dei corrispettivi effettuato arbitrariamente dalla Regione e non già a disservizi propri della ditta Giordano.

Tanto premesso, ho ricevuto incarico di segnalare che non sono veritiere le affermazioni contenute nel citato articolo, le cui fonti, a dire dello scrivente, risultano essere “le segnalazioni fatte alla nostra redazione” da parte dei pendolari che usufruiscono dei servizi in quanto, a seguito di accertamenti effettuati dalla Autolinee Giordano presso gli utenti abituali delle corse, non è risultata alcuna lamentela e/o segnalazione, dunque non sono veritiere e risultano destituite da ogni fondamento le affermazioni contenute nell’articolo in merito a “corse che saltano, partenze che non rispettano gli orari, attese infinite alla fermata, corse che arrivano prima e partono senza rispettare l’orario, variazioni del percorso senza un’adeguata informazione all’utenza. E anche di linee accorpate che stravolgono il loro percorso abituale”. Non corrisponde inoltre al vero che “alcune corse sono state accorpate, pare per l’assenza contemporanea di due autisti per malattia”, atteso che il personale assente per malattia viene prontamente sostituito dalla ditta Giordano per l’effettuazione dei servizi di TPL.

Peraltro l’articolo, non indicando nel dettaglio quali linee siano state accorpate, risulta del tutto generico, rendendo impossibile all’azienda replicare sul punto. Anche l’affermazione secondo cui “Non è stato possibile contattare la ditta Giordano per ottenere una replica” è destituita di ogni fondamento, atteso che nessuna comunicazione ufficiale è mai pervenuta all’azienda da parte del Vs. giornale, la quale ha appreso dell’articolo solo a seguito della pubblicazione sulla Vs. pagina web. Tanto premesso, nell’interesse e per conto della società “Autolinee Giordano s.r.l.”, diffido il VS. sito web ‘www.monrealepress.it’, ai sensi e per gli effetti dell’art. 8 Lg. n. 47/1948, alla pubblicazione della presente nota di rettifica, comunicandovi che in difetto intraprenderò le opportune iniziative dinnanzi all’Autorità Giudiziaria anche ai fini risarcitori dei danni subiti dall’azienda da me assistita.
Distinti saluti. Mariafrancesca Calabrini

LA REPLICA DELLA DIREZIONE DI MONREALE PRESS

Prendiamo atto della nota dell’avvocato, pur rimanendo fermi nella posizione espressa dall’articolo contestato.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Le corse delle navette nelle periferie, la replica della ditta Giordano”

  1. Carlo ha detto:

    A dire il vero è successo, e diverse volte. Tempo fa, ora non ricordo se 3 o 4 mesi fa, salta la corsa e nessuno si degna di avvisare le persone, per la maggior parte anziani, che attendevano al capolinea del servizio per Pezzingoli. Un autista, tra i più anziani, che era al capolinea, ha risposto in modo evasivo, ne si è attivato ad informarsi sul motivo dell’assenza della vettura; riferiva che alle 18:00 negli uffici non c’è più nessuno. Falso perchè subito dopo telefonavo agli uffici della ditta e mi rispondeva un impiegato.
    Ci vuole più professionalità e senso del dovere anche da parte degli autisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it