Redazione

Cronaca

18 Gennaio 2016 - 00:00

Assegnare una medaglia d'oro alla Sicilia per il tributo di sangue versato da tantissimi onesti servitori dello Stato. E' la proposta della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, che – per bocca del drammaturgo Aurelio Pes – chiedera' al Capo dello Stato che la Sicilia venga riconosciuta vittima della mafia e le sia assegnata una medaglia al valore civile. La proposta sara' ufficializzata martedi' mattina, alle 10, nella Sala Gialla di Palazzo dei Normanni, a Palermo, dove la Fondazione Famiglia Piccolo illustrera' l'iniziativa "Cultura e' legalita': una luce per la Sicilia". Interverranno, fra gli altri, Geraldina Piazza, giornalista e nipote del giudice Cesare Terranova, Aurelio Pes, drammaturgo, e il giornalista e scrittore Alberto Samona'. Simbolico e, al contempo, dal forte significato anche il titolo dell'iniziativa: infatti, giovedi' 23 maggio, alle 17.58 nella casa-museo di Villa Piccolo a Capo d'Orlando, verra' accesa al pubblico la prima lampadina elettrica (ancora perfettamente funzionante), inventata nel 1879 dall'americano Thomas Edison. 

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it