Da Tunisi con due esemplari di tartarughe protette: scatta sequestro

Redazione

Palermo - Al Porto di Palermo

Da Tunisi con due esemplari di tartarughe protette: scatta sequestro
Il responsabile è stato segnalato all'Autorità giudiziaria

Da Tunisi con due esemplari di tartarughe protette: scatta sequestro

03 Maggio 2021 - 09:41

I finanzieri del 1° nucleo operativo Metropolitano del Gruppo di Palermo ed i funzionari dell’Ufficio delle Dogane, nel corso di controlli doganali svolti nell’area “Extra – Schengen” in concomitanza allo sbarco dei mezzi e dei passeggeri della nave Catania, proveniente da Tunisi, hanno sequestrato 2 esemplari di Testudo Graeca introdotti nel territorio dello Stato in violazione della normativa a tutela delle specie animali e vegetali a rischio di estinzione.

Durante l’ispezione di un’auto guidata da un cittadino italiano residente a Lampedusa, la Squadra “Cites” delle Fiamme Gialle e i funzionari doganali hanno trovato una scatola di cartone contenente due tartarughe appartenenti alla famiglia delle “Testudo Graeca”. La detenzione e il trasporto a qualsiasi titolo di tale specie, protetta dalla Convenzione di Washington del 1973, impone il possesso di specifica documentazione, nonché l’apposizione di un microchip identificativo su ciascun esemplare. “All’atto del controllo – spiegano i militati – nessuno di questi requisiti appariva rispettato, dunque la detenzione degli esemplari di Testudo risultava abusiva”. È quindi scattato l’immediato sequestro preventivo degli esemplari, affidati alle cure della riserva naturale di Bosco Ficuzza, mentre il responsabile è stato segnalato in stato di libertà all’Autorità giudiziaria.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it