Europea, francese, americana? Parliamo delle roulette e delle loro caratteristiche

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo - Curiosità

Europea, francese, americana? Parliamo delle roulette e delle loro caratteristiche
In questo articolo andremo ad analizzarle e a descrivere le differenze

Europea, francese, americana? Parliamo delle roulette e delle loro caratteristiche

20 Aprile 2021 - 09:01

Vi siete mai chiesti da dove venga la roulette, e quante varianti ne esistano nel mondo? In questo articolo andremo ad analizzarle e a descrivere le differenze tra quella francese, e americana, ed Europea.

‘’La roulette nasce in Francia’’

È credenza comune che la roulette faccia capolino nella patria delle baguette e del buon vino. Infatti si tende strenuamente a pensare che il filosofo francese Pascal ricopra un ruolo importante nel contribuire alla sua nascita, eppure questa interpretazione verrà infatti presto smentita. Non a caso, come asserito dallo storico Antonio Lamagna, sebbene Pascal abbia scritto un trattato sulla roulette, la sua vera intenzione era quella di descrivere una cicloide, o ‘’polare mobile’’, nient’altro che una curva! E la geometria delle curve è ben lontana dalla roulette effettiva.

Scaviamo invece nel passato di questo misterioso gioco, toccando civiltà antichissime che già la conoscevano e apprezzavano. La prima ad ideare una ruota della fortuna è la civiltà greco-romana. La ‘’rota forunae’’ è una versione primitiva della vera roulette, un gioco che appassionava migliaia di cittadini della Roma antica. I romani impiegavano una ruota di carro sostenuta orizzontalmente da un perno, che poi solevano dividere in diversi settori su cui scommettere. La variante greca prevedeva l’impiego di uno scudo circolare al posto della ruota.

Analisi delle varianti

Tra la variante americana e francese ci sono delle differenze, vediamo quali. Anzitutto c’è un particolare che non deve sfuggire: in europa i numeri sono 36 + zero, mentre in america troviamo l’aggiunta del doppio zero. Una differenza più che rilevante se consideriamo che l’aumento di un numero implica meno possibilità di vincita. In origine vi era l’intenzione di posizionare i numeri in modo casuale, agli atti però sono posizionati in modo tale che i numeri consecutivi siano dalla parte opposta e di colore contrario. Questa regolamentazione risulta ancora oggi osservata nella roulette americana, mentre viene modificata nella roulette europea e francese, complice anche il particolare dell’unico zero, che implica un cambiamente generale dei numeri.

Tra la roulette francese ed Europea poco cambia, mantengono quindi le stesse caratteristiche, la differenza sta nel layout del tavolo di gioco. Se quella europea è come quella americana, quella francese si presenta con le indicazioni in francese e una disposizione delle zone di puntata decisamente differente. Sulla metodologia ludica, nessuna particolare differenza, a meno che non esca lo zero, in tal caso la roulette francese offre due regole vantaggiose: ‘’partage’’ e ‘’prison’’.

En prison: le puntate vengono imprigionate nella zona del banco delle puntate semplici, allorché non esca una combinazione vincente e in tal caso la puntata torna nelle mani del player, o una combinazione perdente e quindi la puntata va in fumo, se esce lo zero la puntata va in prigione. Il partage: consente a chi ha una puntata in prigione di scegliere di rinunciare al lancio o riprendersi metà puntata.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it