Irrompono nel reparto Covid del Cervello per vedere parente: tre denunce

Redazione

Palermo - All'ospedale Cervello

Irrompono nel reparto Covid del Cervello per vedere parente: tre denunce
Oltre che per il danneggiamento devono rispondere di resistenza a pubblico ufficiale

12 Gennaio 2021 - 15:24

Tre familiari di un paziente colpito da Coronavirus sono stati denunciati per aver fatto irruzione nel reparto Covid dell’ospedale Cervello di Palermo per chiedere informazioni sulla salute del loro congiunto. I tre prima hanno inveito contro i sanitari che da due giorni non rispondevano alle loro richieste di essere aggiornati sulle condizioni del familiare ricoverato. I tre denunciati, due di 46 anni e uno di 33, hanno danneggiato porte e arredi del reparto prima dell’arrivo dei carabinieri. Alla vista dei militari si sono scagliati contro uno dei carabinieri e per questo oltre che per il danneggiamento devono rispondere di resistenza a pubblico ufficiale. L’irruzione è avvenuta in uno dei reparti di terapia semintensiva. La situazione è poi degenerata quando i medici hanno bloccato i tre e li hanno invitati ad indossare la mascherina.

 

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it