Un mondo variegato, quello delle cassette per gli attrezzi: come scegliere quella giusta

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo - Lavori itineranti

Un mondo variegato, quello delle cassette per gli attrezzi: come scegliere quella giusta
La borsa porta attrezzi di chi fa un lavoro itinerante deve avere caratteristiche specifiche

Un mondo variegato, quello delle cassette per gli attrezzi: come scegliere quella giusta

08 Agosto 2020 - 13:22

Quando un artigiano lavora ha sempre bisogno di avere con sé tutti i propri attrezzi: ci sono quelli che usa quotidianamente e quelli che usa poco, ma che sono insostituibili. In ogni caso, se non lavora nello stesso posto e non può quindi avere una zona attrezzata dove lavorare sempre, è necessario per lui procurarsi una buona cassetta per gli attrezzi per avere tutto l’utile con sé. La borsa porta attrezzi di chi fa un lavoro itinerante deve avere caratteristiche specifiche: non solo essere completa di tutto, ma anche comoda, spaziosa e organizzata.

Un ampio ventaglio di prodotti

Oggi in commercio esistono innumerevoli modelli di cassette, borse, zaini, valigie per gli attrezzi, molte delle quali pensate proprio per determinati tipi di lavoratori, pensando quindi a quali strumenti esse andranno a contenere. È possibile trovare, quindi, la cassetta porta attrezzi per idraulici, per elettricisti, per muratori etc. Ovviamente ad un artigiano nulla vieta di scegliere un prodotto pensato per un’altra categoria di lavoratori, qualora a lui risultasse più comoda.

Quello che conta in tutti i casi è acquistare un prodotto che sia di qualità per non ritrovarsi un peso fra le mani, anziché un prodotto che può risultare utile. I prezzi delle cassette attrezzi possono cambiare in base alla tipologia, ai materiali, ai brand. Vediamo quali sono le principali categorie per orientarsi nella scelta.

Le principali tipologie in commercio

Questa tipologia di prodotti si distingue di solito fra le borse porta attrezzi, prodotti semirigidi in tessuto, che si articolano anche negli zaini, e le cassette porta attrezzi o valigie rigide, in metallo, legno o resistente plastica.

Borse porta attrezzi

La prima tipologia è molto capiente e consente di solito un trasporto facile per mezzo di cinghie che consentono di accompagnare il peso poggiando sulle spalle. Con questi prodotti, quindi, si possono avere le mani libere quando ci si muove, cosa molto comoda. Di norma la forma più diffusa è la rettangolare perché è la maggiormente contenitiva.

La cassetta porta attrezzi

La cassettina porta attrezzi normalmente è un prodotto in metallo o plastica dura che si porta come una vera e propria valigia, quindi con la mano o, al massimo, tirandola sulle ruote come un trolley. In questo caso il prodotto è di certo più ingombrante, ma permette di portare anche attrezzatura molto pesante (apparecchi elettronici, per esempio), che potrebbe altrimenti in poco tempo consumare i tessuti.

Rispetto ad una borsa, la cassetta, vista la suddivisione anche a piani, quindi verticale, permette di tenere ancora più ordinata la propria attrezzatura. Trattandosi di materiali plastici o di metallo, questo tipo di prodotto si lava in un attimo con un panno, mente la borsa in tessuto richiede di certo qualche attenzione in più.

Borse e cassette porta attrezzi hanno in tutti i casi in comune una divisione interna a scomparti che permette di avere i propri strumenti in ordine e di trovare le cose in maniera rapida. I materiali impiegati per la costituzione di questi prodotti sono sempre molto resistenti, capaci di restare intatti nonostante l’usura costante per molti anni. È per questo motivo che vale la pena comprare sempre prodotti di qualità, senza farsi attirare da prezzi allettanti e truffaldini.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it