Come sono cambiate le abitudini degli italiani ai tempi del Coronavirus?

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo - Trascorrere il tempo a casa

Come sono cambiate le abitudini degli italiani ai tempi del Coronavirus?
Come l’impatto del coronavirus sta cambiando le vite e le abitudini degli italiani e in che modo?

Come sono cambiate le abitudini degli italiani ai tempi del Coronavirus?

07 Aprile 2020 - 13:11

Come l’impatto del coronavirus sta cambiando le vite e le abitudini degli italiani e in che modo? Una duttilità e una resilienza che non ci si aspettava, da quando è iniziata la quarantena Covid-19 sta emergendo proprio questo: gli italiani sono in grado di adattarsi e di rimodulare le proprie abitudini in base alle circostanze e di trovare ingegnose soluzioni per fronteggiare l’emergenza. L’isolamento forzato, che dopo il DPCM dello scorso 1 aprile si protrarrà anche nelle prossime settimane, sta portando alla luce un’Italia diversa, coraggiosa e produttiva.

Gli italiani costretti a restare in casa, stanno trascorrendo le proprie giornate tra il lavoro telematico, l’ormai famoso “smartworking”, e lo svago del proprio tempo libero da svolgersi sempre in ambiente domestico.

Come trascorrere il proprio tempo libero in quarantena Covid-19?

A riscuotere maggior successo, durante queste settimane di quarantena, è l’industria dell’audiovisivo: i più giovani si sono riversati sulle loro tanto care console di ultima generazione, da PS4 a Xbox One e Nintendo Switch, dove i trend del momento vedono un ritorno prepotente del fenomeno del retrogaming, il ritorno ai giochi anni 80’. Questa contingenza non riguarda soltanto gli audiovisivi ma anche il circuito del gambling online.

La chiusura delle agenzie di scommesse, delle sale gioco e bingo, la chiusura della maggior parte delle attività commerciali con slot (soprattutto bar) e il blocco di tutti i giochi in tabaccheria /ricevitoria, hanno spostato l’attenzione degli appassionati del gioco d’azzardo, facendo diventare il betting online uno dei passatempi preferiti per gli adulti in isolamento. Il gioco online resta l’unica forma di intrattenimento di questo genere ancora concessa e che consente di avere qualche momento di svago in una fase così complicata.

Secondo Slot365.it ad averne beneficiato sarebbero in particolare il poker ed il casinò: il poker, nella sua variante del Texas Hold’Em con eventi e tornei, ha fatto registrare a marzo 2020 una spesa degli italiani in crescita del +123% rispetto allo stesso mese dello scorso anno (si è passati da 7,2 milioni a 16,1). Segno più anche per la modalità cash, che nel terzo mese di quest’anno mette a segno un +88,7% rispetto a dodici mesi prima; i casinò online, la cui spesa a marzo 2020 è stata di 94 milioni, contro i 72,6 milioni dello stesso periodo dello scorso anno, per una crescita del +29,5%.

Non si sa ancora come potrebbe evolversi la questione e per quanto tempo dovremo restare ancora chiusi in casa, non ci sono programmi precisi a riguardo. Ci toccherà probabilmente trascorrere in casa ancora qualche settimana ma giocando alla propria console preferita o guardando la propria serie TV su Netflix o sugli altri servizi di streaming, da Amazon Prime Video alla novità Disney +, sicuramente non ci annoieremo.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it