Ha ancora senso comprare Bitcoin?

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo - Nuove tecnologie

Ha ancora senso comprare Bitcoin?
Sono molti gli investitori che credono nelle criptovalute, ma l’acquisto di Bitcoin è oggi un investimento affidabile?

Ha ancora senso comprare Bitcoin?

06 Novembre 2019 - 12:21

Nel 2017 il valore dei Bitcoin è aumentato vertiginosamente, mentre all’inizio dell’anno successivo abbiamo assistito a un vero e proprio crollo; questo è avvenuto non solo per i bitcoin, ma anche per tutte le criptovalute presenti sul mercato a quel tempo. Oggi le cose si sono leggermente stabilizzate, anche se nel frattempo sono nate più di 1.000 criptovalute, più o meno tutte sviluppatesi in modo molto simili a Bitcoin. Sono molti comunque gli investitori che credono nelle criptovalute, ma l’acquisto di Bitcoin è oggi un investimento affidabile?

Come funzionano le criptovalute

Le criptovalute sono monete digitali messe sul mercato da società di vario genere, che le hanno strutturate in un modo del tutto peculiare. Il motivo per cui i bitcoin hanno aumentato il loro valore a dismisura nel corso degli anni passato è correlato al fatto che il quantitativo disponibile di questa criptovaluta è finito; se l’interesse da parte degli acquirenti aumenta, la quotazione di un bitcoin sale rapidamente. Questo avviene più o meno con tutte le criptovalute, anche con quelle neonate in questi ultimi anni. Visto che queste valute digitali stanno entrando nell’uso comune, che alcuni Stati hanno deciso di accettarle per alcuni specifici pagamenti, che molte società le utilizzano correntemente, ciò che ci si può aspettare è che l’interesse dei mercati possa crescere nel corso del tempo.

Investire in criptovalute

Il metodo classico per investire in criptovalute, quello utilizzato da molti nel corso del 2017, è la compravendita. In sostanza si acquistano bitcoin, per poi rivenderli quando il loro valore è aumentato in modo apprezzabile. Nel corso del 2019 il valore di un bitcoin è salito di circa il 23,5 %; la valuta digitale di Chainlink ha guadagnato il 12% in un mese nel corso di settembre 2019, lo stesso potremmo dire di numerose altre criptovalute. Chi ha saputo fare gli investimenti giusti ha ottenuto guadagni non indifferenti, a volte anche in una singola settimana. Detto questo, ci sono anche criptovalute che hanno perso di valore nel corso di questo ultimo anno. La compravendita quindi non è necessariamente il metodo migliore per investire in questo mercato.

Il trading con i derivati

Da alcuni mesi esiste però anche un altro metodo per investire in criptovalute, si tratta delle speculazioni con gli strumenti derivati, come ad esempio i CFD. Il cliente in questo caso non acquista la criptovaluta, piuttosto investe sull’andamento delle sue quotazioni. Questo permette di guadagnare di più e di farlo anche quando le quotazioni scendono.

Come varia il mercato delle criptovalute

Per chi non è del settore non è così semplice capire come funzionano le quotazioni di criptovalute. In effetti però buona parte delle notizie e delle informazioni che influiscono sull’andamento di questo mercato le si può carpire direttamente dai telegiornali o dai quotidiani economici. Spesso gli scossoni alle quotazioni delle criptovalute sono correlate a annunci di un esperto di finanza che dichiara di non amarle, o che invece dimostra di averne acquistate. Allo stesso modo una Nazione che vieta la diffusione di una specifica criptovaluta, o che ne accetta un’altra per particolari tipologie di pagamenti, sono notizie che di certo avranno un influsso sul valore di tutte le criptovalute esistenti.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Ha ancora senso comprare Bitcoin?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it