L’associazione “Giovani Artisti Crescono” torna in scena con la commedia “Amuri di frati”

Redazione

Eventi - Teatro

L’associazione “Giovani Artisti Crescono” torna in scena con la commedia “Amuri di frati”
L'appuntamento è per venerdì 19 e sabato 20 luglio 2019

L’associazione “Giovani Artisti Crescono” torna in scena con la commedia “Amuri di frati”

18 Luglio 2019 - 18:31

Torna in scena la compagnia teatrale dell’Associazione “Giovani artisti crescono”. E lo fa con la commedia brillante “Amuri di frati” di Renato Fidone, che vede, ancora una volta la regia di Cinzia Rossi, che interpreterà la parte di donna Concetta moglie di Don Pasquale. Con gli assistenti al palco Rita Incontrera e Laura Angelina Greco, e la regia di Pippo Lo Coco.

La trama sembra delle più ovvie ma se guardiamo attentamente e scrutiamo la morale che si annida tra le righe del copione – spiegano dall’associazione – si scorge come l’amore non necessariamente auspica alla bellezza esteriore, bensì richiama quella interiore che solo un animo buono, semplice e trasparente sa cogliere nella profondità del suo essere. La storia di un particolare amore fraterno verso una sorella per niente attraente.

Don Pasquale (Giuseppe Moschiera) fratello in tensione che vuole sposare a tutti i costi, la sorella Santina (Nadia Spitale) ad un medico di tutto rispetto e portamento: il dottor Reina (Sammy Grasso). A sipario aperto c’è di tutto: bravura, stile, classe, dialetto siciliano che trova sintonia in una famiglia che vuole essere raffinata nonostante le origini modeste e servitù che schizzano scintille da ogni parte (Giovanna Giaccone e Marcello Gullo)

E la morale? Semplice: credere nell’amore che è la forza trainante della vita e che anche i ciechi riescono a vedere con il cannocchiale dell’anima, così come il pretendente Salvatore Mastella (Fabio Torlentino). “Amuri di Frati” è quel voler bene che implora l’intervento del genitore defunto perché interceda per l’auspicato matrimonio. E’ l’inno alla voglia di mettersi in gioco per “giocarsi” anche la sorella e piazzarla nel pianeta degli “sposati” costi quel che costi.

L’appuntamento è per venerdì 19 luglio 2019 alle ore 21 e sabato 20 luglio 2019 sempre alle ore 21, presso l’anfiteatro della parrocchia di Santa Rosalia a Monreale (via Walter Tobagi 1).

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it