Trasloco organizzato: come riempire gli scatoloni in modo intelligente

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo

Trasloco organizzato: come riempire gli scatoloni in modo intelligente
Traslocare può rivelarsi un vero e proprio incubo, perché le cose a cui pensare sono moltissime

Trasloco organizzato: come riempire gli scatoloni in modo intelligente

10 Aprile 2019 - 09:23

Traslocare può rivelarsi un vero e proprio incubo, perché le cose a cui pensare sono moltissime e spesso non si ha il tempo materiale di fare tutto con calma e lucidità. Eppure, se ci si organizza per bene si possono evitare molti dei problemi che si presentano quasi sempre durante un qualsiasi trasloco e diventa tutto decisamente più semplice. Un errore che commettono in moltissimi quando arriva il momento di traslocare è sottovalutare l’organizzazione preliminare necessaria per questo genere di operazioni. Se si affronta tutto senza aver pianificato il tempo ed il lavoro ci si ritrova inevitabilmente a fare i conti con ansia, stress, disguidi e tantissimi altri problemi. Se al contrario ci si organizza nel modo giusto, si può procedere con la giusta serenità e ci si guadagna anche in salute.

L’imballaggio durante il trasloco

Un momento cruciale durante il trasloco è quello dell’imballaggio: mettere tutte le cose negli scatoloni ed organizzarle a dovere. Se si effettua questa operazione nel modo corretto, non solo si risparmia moltissimo tempo. Quando si arriva nella nuova abitazione si fa la metà della fatica a sistemare nuovamente ogni cosa e non si rischia di perdere nulla. L’imballaggio quindi deve essere fatto con cura ed attenzione.

Prima dell’imballaggio: procurarsi il necessario e fare una check-list

Prima di procedere all’imballaggio bisogna procurarsi tutto il necessario, in modo da avere ogni cosa che serve a disposizione ed evitare inutili perdite di tempo. Ecco ciò che occorre:

  • Scatole e scatoloni di varie dimensioni;
    Nastro adesivo per imballaggi;
    Pennarelli indelebili;
    Pluriball (viene venduto in rotoli);
    Carta camoscina (viene venduta sia in rotoli che in fogli);
    Valigie.
    Una volta che si ha tutto il necessario, conviene sempre preparare una check-list in modo da scrivere in modo organizzato ciò che va riposto e ciò che invece deve essere messo in una valigia perché di prima necessità.

Durante l’imballaggio: l’importanza dell’organizzazione

Una volta che si inizia ad imballare tutto, bisogna prendere in mano la lista che si è fatta in precedenza e mettere da parte tutte le cose di prima necessità. Spazzolini, alcuni cambi d’abito, asciugamani, accappatoi e via dicendo devono essere riposti in una o più valigie a parte. In questo modo si è sicuri di averle a disposizione anche durante il trasloco e nei primi giorni nella casa nuova. Un errore che fanno in molti è di mettere via tutto, per poi ritrovarsi ad aprire scatoloni diversi in cerca di un cambio di biancheria.

Una volta preparata la valigia con lo stretto indispensabile, si può procedere all’imballaggio di tutti gli altri oggetti. Conviene sempre separare gli scatoloni per stanze: così sarà più facile riorganizzare tutto una volta che ci si è trasferiti definitivamente. Possiamo quindi partire dalla cucina, facendo attenzione alle cose più delicate, e quindi procedere con il salotto, il bagno, la camera e via dicendo.

Mano a mano che si riempiono le scatole, è importante scrivere all’esterno il loro contenuto perché altrimenti sarà un vero incubo rimettere tutto a posto. Chiudere infine con attenzione, perché durante il trasporto non devono rischiare di aprirsi.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it