Liceo artistico: è la scuola adatta a te?

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo

Liceo artistico: è la scuola adatta a te?
Quando si deve scegliere il percorso di studi da intraprendere ci si trova sempre in difficoltà. Ecco alcuni consigli.

Liceo artistico: è la scuola adatta a te?

29 Marzo 2019 - 09:32

Quando si deve scegliere il percorso di studi da intraprendere ci si trova sempre in difficoltà, perché si tratta di una decisione importante che sicuramente ci porteremo dietro per tutta la vita. Quello che scegliamo di fare e di studiare sarà determinante per il nostro futuro lavorativo ed è per questo motivo che bisogna sempre cercare di ponderare ogni aspetto. Tenere prima di tutto in considerazione le nostre attitudini e i nostri interessi personali è fondamentale, perché altrimenti rischiamo di frequentare una scuola che non ci permette di esprimerci e dare il meglio di noi. Oltre a questo però dobbiamo anche considerare gli sbocchi lavorativi e le opportunità che ci si apriranno davanti una volta che ci saremo diplomati.

Oggi parleremo nel dettaglio del liceo artistico: una scuola che in molti scelgono di frequentare e che ci può fornire una preparazione specifica ma al tempo stesso piuttosto varia. Al giorno d’oggi questo percorso di studi è molto gettonato e anche richiesto in ambito lavorativo: non a caso sono moltissime le persone che scelgono di conseguire il diploma di liceo artistico online.

Perchè e quando scegliere il liceo artistico

Il liceo artistico è la scuola perfetta per tutti coloro che hanno delle attitudini creative e che amano l’arte in generale: dalla pittura all’architettura, dal design alla grafica multimediale. Nel primo biennio il percorso di studi è uguale e condiviso, mentre negli anni successivi ogni studente può scegliere la propria specializzazione. Le materie di base che vengono affrontate maggiormente sono quelle di stampo umanistico, anche se non mancano alcune ore di scienze naturali e di matematica. Al liceo artistico viene attribuita molta importanza alla storia dell’arte e alla letteratura italiana, ma in particolar modo sono i laboratori a caratterizzare questa scuola. Gli studenti, sin dal biennio, sono coinvolti nella pratica delle discipline scultoree, grafiche, pittoriche e geometriche.

Le ore di lezione classica frontale sono quindi inferiori rispetto ad altri licei, perché viene privilegiata la sperimentazione pratica. Coloro che scelgono il liceo artistico lo fanno perché amano l’arte ma anche la manipolazione, la creazione e la sperimentazione.

Gli sbocchi lavorativi del liceo artistico

Al giorno d’oggi sono davvero moltissimi gli sbocchi lavorativi di questa scuola, anche se naturalmente tutto dipende dalla specializzazione che si è scelta. Chi desidera lavorare nel settore dei beni culturali, può iscriversi all’università partendo sicuramente avvantaggiato rispetto a coloro che provengono da altre scuole. Coloro che si diplomano con specializzazione in architettura possono proseguire gli studi per diventare degli architetti o designer d’interni, ma ci si può anche iscrivere al DAMS o all’Accademia delle Belle Arti.

Non è però obbligatorio frequentare l’università per poter lavorare nel settore artistico al giorno d’oggi. Per esempio, dopo aver conseguito il diploma in questo liceo si può diventare dei web designer o dei grafici semplicemente seguendo dei corsi specifici. Quello delle arti multimediali è forse l’indirizzo più gettonato al giorno d’oggi, perché c’è sempre più richiesta di persone che siano in grado di operare in modo professionale e abbiano delle conoscenze specifiche in questo settore relativamente nuovo.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it