Partinico, dopo i pulmini incendiati riparte il servizio di trasporto disabili

Redazione

Regione

Partinico, dopo i pulmini incendiati riparte il servizio di trasporto disabili

di Redazione 
Partinico, dopo i pulmini incendiati riparte il servizio di trasporto disabili

“E’ ripartito questa mattina, per intero, il servizio di assistenza e trasporto dei bambini disabili nelle scuole di Partinico. La solidarietà ha vinto sulla violenza. Non ci sono parole per ringraziare tutti i protagonisti che si sono schierati al fianco della nostra comunità”.

Il sindaco di Partinico Maurizio de Luca commenta così l’avvio del servizio trasporto disabili nelle scuole, dopo l’ attentato incendiario che nei giorni scorsi ha colpito due pulmini per disabili di proprietà del Comune.

“Come da programma, grazie ai mezzi messi a disposizione della Croce Rossa e dell’associazione ATHA è partito il servizio di trasposto – continua il sindaco. Avviata anche l’assistenza igienico personale nelle scuole, con il personale inviato dal Comune che affiancherà gli assistenti forniti dagli istituti scolastici, oltre al servizio di assistenza all’autonomia e alla comunicazione, affidato ad una cooperativa nei giorni scorsi”.

“Il servizio finalmente è partito. Stiamo perfezionando gli ultimi passaggi per entrare a regime nei prossimi giorni – aggiunge l’assessore ai Servizi Sociali Rosi Pennino. Abbiamo la copertura di un servizio essenziale che dignitosamente, con mille difficoltà, siamo comunque riusciti a garantire, e di questo ne siamo fieri. Da genitore mi sento di dire che abbiamo migliorato un servizio, passando da 5 assistenti igienico personali su quasi dieci plessi a 15, ovvero due per ogni plesso garantiti dal Comune ed uno garantito dalle scuole. Nelle scorse settimane abbiamo trovato un accordo con l’Ufficio scolastico regionale sul tema della formazione del personale che seguiamo con grande attenzione. Si tratta di un percorso che abbiamo costruito attraverso una serie di incontri, alla presenza anche del rappresentante legale dei genitori dei bambini. Il dottore Maurizio Gentile, coordinatore regionale dei servizi scolastici dell’USR proprio in queste ore sta attenzionando la questione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su monrealepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it