Morvillo-Veneziano patto per la Legalità: trasferta emozionante a Montecitorio

Redazione

Cronaca

Morvillo-Veneziano patto per la Legalità: trasferta emozionante a Montecitorio

Morvillo-Veneziano patto per la Legalità: trasferta emozionante a Montecitorio
25 Ottobre 2018 - 16:02

Sono stanchi, ma felici. Tutti. A partire dalla preside Beatrice Moneti, insieme alle docenti referenti per la legalità Francesca Panno e Antonella Di Piazza, che hanno organizzato (e non è stato facile) questa maxi-trasferta da Monreale a Roma. Le due scuole monrealesi, la Morvillo e Veneziano insieme. Primo di tanti impegni nel corso di questo anno scolastico. Accomunate dalla passione per la legalità e sospinte dalla “folle” (nel senso benevolo del termine) iniziativa di Nicola Mannino e Salvo Sardisco, presidente e vice-presidente del Parlamento della Legalità Internazionale. Che a Monreale hanno aperto la loro sede istituzionale, ma che pian piano stanno diventando sempre più importanti e apprezzati in ambito nazionale.

I due, prima, hanno consegnato a Papa Francesco il loro libro “Peccatori sì, corrotti mai”. Poi di corsa a Montecitorio per inaugurare l’Anno Accademico del Parlamento della Legalità Internazionale 2018/2019 con un convegno dal titolo “Il linguaggio delle legalità e della bellezza in Italia e nel mondo per una cultura di solidarietà e di sviluppo del Paese”.

“E’ stato un incontro di confronto per coordinare tante iniziative – dice Salvatore Sardisco – Abbiamo dato voce a tutte le aspettative di carattere socio-culturale e formativo dei nostri giovani, collaborati sia dal mondo scuola che dai genitori”. “Un grazie di cuore – aggiunge Nicola Mannino – va alla dirigente Beatrice Moneti e a tutti i docenti che con spirito di collaborazione, con tanta semplicità e tantissima professionalità dialogano, programmano e agiscono con il Parlamento della Legalità Internazionale per essere testimoni credibili di una cultura di speranza a partire dai banchi di scuola. Sono certo che insieme faremo tante cose valide per la crescita dei nostri studenti”.

La trasferta romana è stata anche l’occasione di parlare del tragico crollo del ponte Morandi a Genova avvenuto ad agosto. I ragazzi delle scuole hanno voluto ricordare i loro “amici” Cristal e Samuel, morti nel crollo, con tanti elaborati che sono stati consegnati ai rappresentanti delle scuole liguri presenti a Montecitorio. “Per noi – spiega la dirigente scolastica Betrice Moneti – è stata una partecipazione sentita e gioiosa all’insegna di tante emozioni. Mi piace sottolineare la presenza di tantissime scuole provenienti da tante regioni italiane. Una presenza resa possibile anche attraverso le amministrazioni comunali che hanno supportato economicamente l’iniziativa garantendo la partecipazione delle scuole del loro territorio. Un riconoscimento va ai nostri studenti, ai docenti, ai genitori che hanno partecipato con gioia condividendo il nostro entusiasmo, permettendo il grande successo dell’iniziativa”.

Tra gli eventi, la presenza del papà di Carolina Cricchio, una giovanissima vittima di cyberbullismo che si è suicidata a causa di un video diffuso su Facebook. Per i ragazzi è stato un momento molto intenso di riflessione.

parlamento1 parlamento2 parlamento3 parlamento4

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it