Palermo, controlli a tappeto in via Montalbo, 300 chili di pesce sequestrato

Redazione

Palermo

Palermo, controlli a tappeto in via Montalbo, 300 chili di pesce sequestrato
Più di 7 mila euro di sanzioni, un indagato

Palermo, controlli a tappeto in via Montalbo, 300 chili di pesce sequestrato

18 Gennaio 2016 - 00:00

La Polizia e la Guardia Costiera di Palermo, hanno presidiato massicciamente via Montalbo, nella zona dei Cantieri, allo scopo di contrastare episodi di illegalità ed abusivismo. Il servizio è stato coordinato dalla Questura di Palermo. Durante il blitz, lungo il mercato di via Montalbo, sono stati controllati tutti i venditori di prodotti ittici, pescherie e ambulanti, svolgendo controlli in materia di etichettatura dei prodotti ittici, tracciabilità, specie vietate e relativo stato di conservazione. Lungo il mercato sono stati rilevati cinque banchi di vendita abusivi dove si commercializzavano grosse quantità di prodotto ittico, senza alcun tipo di autorizzazione e documentazione relativa alla catena di filiera del pescato e alla sua tracciabilità. Ad ogni soggetto non in regola è stata elevata una sanzione amministrativa pari a 1500 euro, per un totale di 7500 euro. Il pescato, oltre 300 kg di prodotto ittico, tra cui gamberi, pesce spada, orate, spigole, seppie, calamari, triglie, merluzzi, è stato sequestrato e controllato da personale medico veterinario, il quale ha giudicato il prodotto idoneo al consumo alimentare umano. Nel corso degli accertamenti sono state rinvenute, all’interno di un deposito sito nelle vicinanze, 4 cassette di novellame di sarda, la cosiddetta neonata, che a causa dei controlli era stata occultata. Il titolare del deposito è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per detenzione di prodotto ittico sotto misura allo stato giovanile. Anche il novellame di sarda, controllato dal personale preposto, è stato giudicato idoneo al consumo alimentare. Tutto il prodotto ittico rinvenuto è stato dato in beneficenza a 7 Istituti di Palermo che si occupano di accogliere orfani e persone in stato di disagio, non solo di carattere economico.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it