La Russia sotto l’attacco di “Stopxam”: i vigilantes della strada

Rosangela Scimeca

La Straniera

La Russia sotto l’attacco di “Stopxam”: i vigilantes della strada
“Arma” principale utilizzata nella lotta contro la cultura della guida pericolosa e dei parcheggi illegali è la gentilezza

La Russia sotto l’attacco di “Stopxam”: i vigilantes della strada

22 Maggio 2015 - 17:08

Niente paura. Chi il codice della strada lo rispetta non ha nulla da temere. Non se la passano alla grande, invece, gli automobilisti che, in barba all’educazione stradale e civica, si cimentano in un “traffico-fai-da-te” diventando bersaglio degli StopXam. Il termine significa letteralmente “stop alla maleducazione” e indica un gruppo di vigilantes nato nel 2010 a Mosca per lottare contro i guidatori maleducati e indisciplinati. Il loro successo è stato talmente grande che sono nate “filiali” in molti paesi dell’Europa dell’Est come Ucraina e Moldavia. “Arma” principale utilizzata nella lotta contro la cultura della guida pericolosa e dei parcheggi illegali è la gentilezza.

Continua a leggere il post e guarda il video degli attacchi degli StopXam al link del blog La Straniera: http://www.lastraniera.it/?p=1014

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it