Terremoti ed aviazione ad Enna

Raimondo Burgio

Matita di Legno

Terremoti ed aviazione ad Enna
Inaugurato un nuovissimo laboratorio per l'analisi e diagnosi dei terremoti

Terremoti ed aviazione ad Enna

01 Aprile 2015 - 12:58

Ieri l’inaugurazione del 10° anno accademico della Università Kore di Enna e in contemporanea del nuovissimo Laboratorio per l’Analisi e Diagnosi dei terremoti.

Questa Università e in particolare la Facoltà di Architettura e Ingegneria sono il fiore all’occhiello della cultura scolastica universitaria in Sicilia.

Era presente l’ex Ministro Letizia Moratti – all’epoca responsabile dell’università e della Ricerca – per sottolineare come fu dato impulso a questa innovativa sede poiché “in questa università si coniugano perfettamente le inclinazioni scientifiche e umanistiche del sapere, con la capacità di guardare alla globalizzazione secondo una visione internazionale con i suoi progetti all’avanguardia, invidiati in tutta Europa”.

In particolare, il progetto L.E.D.A. (Laboratory of Earthquake engineering and Dynamic Analysis) ha ricevuto recentemente un finanziamento di 10 milioni di euro per la costruzione di questo centro di ricerca e diversi laboratori  con la istituzione di un Master di II livello in “Ingegneria Sismica” nell’anno accademico 2013/2014. Il progetto architettonico è stato redatto con risorse interne all’Università “Kore” di Enna sotto la guida del Prof. Gianluca Burgio. Il progettista del nuovo insediamento Universitario racconta di “un lungo iter progettuale che sta portando benefici alla economia della provincia e allo sviluppo culturale dell’isola, poiché nell’edificio MARTA, saranno collocati ben 2 simulatori di volo di ultima generazione per la sperimentazione e l’addestramento di piloti di linea di tutta Europa”.

Tutti i laboratori, il centro di ricerca e le strutture didattiche saranno comprese in un unico edificio, promuovendo così l’interazione tra le attività teoriche, sperimentali e numeriche condotte nell’ambito nel progetto L.E.D.A.

Il Rettore Prof. Giovanni Puglisi ha dichiarato che in questo modo “si dimostra che anche in Sicilia si possono realizzare grandi opere funzionali e incubatrici di cultura”.

“Enna fulcro dell’economia e della cultura per la nuova rinascita della Sicilia, e la Kore con la sua vocazione punta a spiccare per affermare il proprio ruolo in Europa” la chiosa del Preside della Facoltà di Architettura e Ingegneria Prof. Giovanni Tesoriere.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it