Monreale, verso le amministrative, spunta un altro candidato

Sergio Calderaro

Dal paese di Frodo

Monreale, verso le amministrative, spunta un altro candidato
Fa parte di una lista civica. Identità segreta. Ecco il programma elettorale

Monreale, verso le amministrative, spunta un altro candidato

01 Aprile 2014 - 10:00

Un’altra lista si aggiunge alle già numerose in lizza per l’elezione del sindaco a Monreale. Una lista che mantiene il più alto riserbo e che, a differenza di altri, presenta prima il programma elettorale e non rivela il candidato. L’uomo designato, però, accetta di incontrarci a patto di non rivelare la sua identità. E noi manteniamo fede alla nostra promessa, dicendo solo che si tratta di un monrealese. La lista civica si chiama “al contrario”, e proprio per questa vocazione “diversa” dalle altre, spiattella immediatamente il programma elettorale con cui cercherà di convincere i monrealesi a votarli.

“Presentiamo cioè il programma elettorale con le cose che intendiamo fare e poi presenteremo ufficialmente il candidato sindaco – rivela il candidato -. Premettiamo che nello stilare il nostro programma abbiamo tenuto a mente i veri bisogni del territorio e che abbiamo sviluppato una serie di proposte che non temiamo ci vengano copiate dalle forze avversarie in quanto sono sicuramente troppo originali, innovative, rivoluzionarie”.

Per la lista civica, sono  tre i concetti chiave del programma da presentare: le opere che propongono devono dare una forte spinta al settore dell’occupazione non solo giovanile; per creare lavoro servono soldi e costanza degli impegni; le opere non necessariamente devono essere utili ed essere terminate e dovrebbero garantire un forte impatto ambientale.

Il programma è stato suddiviso in macroaree. “Vorremmo che voi cittadini elettori partecipaste con altre idee e proposte che però devono essere coerenti con i principi esposti sopra”.

LAVORI PUBBLICI

TAV Monreale – Grisì. Linea ad alta velocità per il trasporto di persone e cose che da Monreale porti a Grisì e, (questa è l’ innovazione) da Grisì a Monreale. Il costo è ancora imprecisato ma il danno ecologico, con le ricadute occupazionali ulteriori, è garantito;

Ponte Monreale-Altofonte, detto “Ponte sull’ Oreto”. Si tratta di un ponte in un’unica campata che serve ad unire i due paesi. Sarà, per lunghezza, il primo ponte in unica campata del mondo, visto che quello più famoso sullo Stretto non è stato più realizzato. A dimostrazione che anche noi sappiamo sognare;

Funivia ritorta Monreale-San Martino. Questo è solo uno dei fiori all’ occhiello del nostro ambizioso programma. Si tratta di una funivia che, anziché portare in zona San Martino porterà proprio nella piazza principale della frazione. Si arriverà pertanto ad un certo punto della salita, poi, vedremo come, “girerà” in direzione della piazza e lì depositerà passeggeri. Anche qui è previsto il percorso contrario ( San Martino- Monreale )

Spostamento Monte Caputo. Questo, quanto ad impegno di risorse economiche e umane è forse il progetto più prestigioso. Infatti si tratta di demolire l’intero Monte senza l’ ausilio di attrezzature meccaniche, ma a mano (con pale e picconi ) e ricostruirlo più in là di due metri rispetto alla collocazione attuale. Si pensa che questo solo progetto sia paragonabile alla costruzione di almeno tre piramidi di Egitto. Pensate la ricaduta sul turismo con i turisti che verrebbero qua a vedere il cantiere in opera. Siccome la montagna sarà alla fine spostata di soli due metri, capite che il progetto è sicuramente ecocompatibile.

IMPIANTI SPORTIVI

Palazzo del ghiaccio e pista di pattinaggio estiva. Servirà a favorire gli sport meno praticati nel nostro territorio (pattinaggio, hockey su ghiaccio, etc… ) sorgerà in quella che sarà la più grande cittadella dello sport, anche invernale, mai creata.

Piscina gigante della Conca d’Oro. Questa opera, che si stima avrà una superficie di circa 10 Km quadrati servirà  a creare, dove esiste un patrimonio immobiliare poco utilizzato, un grande lago artificiale che potrà essere adibito a diverse attività come lo sci d’acqua, la motonautica, la pesca sportiva o amatoriale e così via…

TURISMO, COMMERCIO E VALORIZZAZIONE DEL TERRITORIO

Disneyland per anziani. Si tratta di un’opera che prende spunto dal fatto che i personaggi della Disney sono quasi ottuagenari ( Topolino compie quest’anno 86 anni ) e che sono conosciuti ed apprezzati in tutto il mondo soprattutto dalle generazioni meno recenti. Se l’ infanzia si è divertita per anni decretando il successo dei siti americani ed europei perché non pensare di adattare l’ idea a persone più avanti negli anni?

Trasformazione Duomo in Centro commerciale. Inutile descrivere ciò che è lampante e che si sarebbe dovuto fare anni fa. Per non perdere la propria identità si potrebbe chiamare “Il Duomo“ o la “Cattedrale“ ed includerebbe al suo interno una piccola cappella per lo svolgimento delle funzioni religiose.

POLITICHE SOCIALI

Abbattimento costi acqua, luce gas, per tutte le categorie sociali. Oltre al costo delle utenze si risparmia pure sui bollettini di pagamento ottenendo due effetti sicuramente positivi. Il primo è che chi fino ad oggi ha rubato luce o acqua non avrebbe più ragione per farlo e potrebbe vivere più serenamente senza la preoccupazione di essere scoperto e denunciato. Quelli che fino ad oggi hanno sempre pagato si sentiranno meno stupidi nei confronti di quelli che non pagavano. Questo porterà maggiore pace sociale e serenità in quanto non ci saranno i reati di furto di energia, e la popolazione si sentirà meno discriminata e naturalmente più coesa e solidale.

TASSE

Tasse sui passi carrabili. Non si pagherà più nessuna tassa. In compenso siccome gli automobilisti posteggiano lo stesso anche in presenza di cartelli e avvertenze varie, l’intestatario del passo carrabile potrà chiedere una tariffa a suo piacimento per l’uso del passo carrabile all’automobilista che deciderà di posteggiare lo stesso. I passi carrabili potranno essere ceduti a ditte private che si occuperanno di riscuotere le tariffe su delega del proprietario;

Tutte le altre tasse. Tutte le tasse e i tributi saranno aboliti (in considerazione del fatto che la pressione fiscale delle precedenti amministrazioni ha portato il 98% della popolazione in condizioni di indigenza e in pratica quasi nessuno è in grado di pagare alcunché)

TRASPORTI E MOBILITA’

Tapis roulant. Una lunga guida automatica che porta dal centro di Monreale fino al cuore di Palermo;

Pista ciclabile con cremagliera. Per gli amanti della bicicletta che potrebbero non riuscire da soli a fare la salita fino al centro città;

Skatelift. È un impianto innovativo mai costruito al mondo che come dice il nome stesso è un incrocio tra lo skilift e il pattinaggio, Infatti in mancanza di neve, basterà mettere ai piedi un paio di pattini, inforcare l’apposito sellino e lasciarsi trasportare da Palermo alla piazza di Monreale godendo del panorama. Per la discesa si potrà utilizzare l’impianto nell’altro senso o scendere coi pattini in modalità “discesa libera” ( naturalmente varia il costo del biglietto).

Pista ciclabile coperta per percorso arabo-normanno ( Cefalù-Palermo-Monreale ) sospesa. Sarà realizzata ad un’altezza di circa 26 metri. Coperta in plexiglass per consentirne la fruibilità anche nei mesi avversi.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it