Monreale, cuccioli di 40 giorni lasciati senza cibo e senza acqua all’Acetilene

Redazione

Cronaca

Monreale, cuccioli di 40 giorni lasciati senza cibo e senza acqua all’Acetilene
La scoperta shock dell'Oipa e dell'Una. I cagnolini dati in affidamento ad una volontaria

24 Marzo 2014 - 10:00

Tre cuccioline di meticcio di circa 40 giorni sono state ritrovate tra i rifiuti di Strazzasiti. Sul posto è arrivata una pattuglia della polizia municipale. Gli agenti hanno preso in custodia i cagnolini, sfamandoli a loro spese in attesa di affidarli a qualcuno. È il 17 marzo. I cagnolini vengono affidati solo nella tarda serata al Comune che li trasferisce all’Acetilene. Qui vengono rinchiuse all’interno di una stanza buia, in condizioni igieniche disastrose. I cagnolini hanno solo il poco cibo comprato dagli agenti. Giuseppe Lo Vecchio, presidente dell’associazione Una, interviene a sue spese, portando altri croccantini. Ma per quattro giorni, i cagnolini sono tenuti lì senza cibo e con una ciotola di acqua putrida come conferma  Alessio Di Dino dell’Oipa. “I cuccioli erano in condizioni disperate – dice -. Li abbiamo presi immediatamente in consegna e, dopo le cure del caso, affidate ad una volontaria. Adesso attendono una famiglia amorevole che li prenda in affido. Monreale non avendo struttura sanitaria e non avendo convenzione, spesso tende a non intervenire in caso di segnalazioni. Ma quando queste avvengono numerose e tramite Associazioni “risolvono” il problema “sistemando” l’animale o gli animali (come in questo caso) in un luogo indecoroso e aspettano. Non ho ancora capito cosa attendono. Abbiamo atteso 4 giorni prima di chiedere l’affido delle cucciole sperando che un minimo di umanità e rispetto delle leggi potesse illuminare il responsabile del Comune per fare ricoverare i cuccioli presso una struttura. Ma naturalmente così non è stato. Dopo aver segnalato alla Procura, al Nucleo Guardia Forestale, ai Carabinieri e alla Polizia Municipale la situazione, abbiamo preso in carico le 3 “sorelline” e dal Comune sapete cosa ci hanno detto. Che dobbiamo provvedere noi alla microchippatura. Oltre alle cure, vermifughi, vaccini, cibo. Tutto a carico nostro. Almeno così dicono”. Per informazioni sui cagnolini, si può contattare lo stesso Alessio al numero 392 7260378

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it