Schumacher, avviato il processo di risveglio. “Processo lungo”

Rosario Lo Cicero

Dall'Italia e dal Mondo

Schumacher, avviato il processo di risveglio. “Processo lungo”
Lo ha comunicato la portavoce del pilota. "Ma lasciate in pace la famiglia"

Schumacher, avviato il processo di risveglio. “Processo lungo”

31 Gennaio 2014 - 17:00

Notizie interlocutorie, dopo alcune settimane di silenzio, giungono dall’Ospedale di Grenoble, dove è ricoverato, dallo scorso 29 dicembre, l’ex Campione del Mondo di F.1, Michael Schumacher a seguito di una fortuita, quanto disastrosa caduta, avvenuta durante una mattinata sugli sci programmata con alcuni amici.

Sabine Kehm, portavoce di Michael, ha confermato che “lo stato di coma di Michael Schumacher è in fase di riduzione per consentire l’inizio del processo di risveglio. I sedativi somministrati a Michael sono da pochi giorni in diminuzione, ma il processo potrebbe durare a lungo”. La portavoce ho poi dichiarato: “Inizialmente è stato convenuto tra le parti interessate di non comunicare quest’informazione medica se non quando il processo di risveglio sarà completato, al fine di proteggere la famiglia. Pertanto non daremo alcuna informazione sulle tappe intermediarie.

La famiglia di Michael Schumacher chiede nuovamente che venga rispettata la sua intimità e il segreto medico e di non disturbare i sanitari nel loro lavoro”. Le condizioni sono quindi stabili, ma non si conoscono gli strascichi fisici, specie a livello cerebrale, della nefasta caduta. Gli sportivi di tutto il mondo incrociano le dita e pregano per il loro beniamino.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it