Le minacce a Di Matteo, uno striscione esposto a giurisprudenza

Redazione

Palermo

Le minacce a Di Matteo, uno striscione esposto a giurisprudenza
Realizzato dai ragazzi dell´associazione studentesca "Contrariamente - Rete universitaria mediterranea"

18 Novembre 2013 - 11:00

A seguito delle minacce da parte del boss Totò Riina ai magistrati del processo “trattativa”, l’associazione studentesca ContrariaMente – Rete Universitaria Mediterranea, ha affisso, dal balcone dell’Aula Magna della Facoltà di Giurisprudenza di Palermo, uno striscione su cui si legge “Tu da che parte stai? Con Di Matteo”.

Proprio nell’atrio dell’istituto di via Maqueda, dove è visibile il lenzuolo, pochi giorni prima delle dichiarazioni del capo dei capi, Nino Di Matteo e Vittorio Teresi avevano partecipato come relatori del seminario “Tu da che parte stai?”, organizzato dalla stessa ContrariaMente che da oltre dieci anni porta avanti la cultura dell’antimafia tra i giovani giuristi.

«Affinché non si ripetano le stragi del 1992 e affinché chi lavora per la Verità non sia lasciato da solo dallo Stato e dalla società civile, come lo furono Falcone, Borsellino, Puglisi e tutti gli altri, noi giovani vogliamo dare loro un segnale forte di solidarietà e vicinanza” – dicono i ragazzi di ContrariaMente-Rum.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it