Mafia, confiscati beni per 1,5 milioni a fratello boss di Corleone

Redazione

Regione - Il provvedimento

Mafia, confiscati beni per 1,5 milioni a fratello boss di Corleone
Tra i fiancheggiatori della latitanza del boss di Cosa Nostra Bernardo Provenzano

Mafia, confiscati beni per 1,5 milioni a fratello boss di Corleone

03 Aprile 2021 - 15:50

I carabinieri della Compagnia di Corleone hanno dato esecuzione a un decreto di confisca beni emesso dalla prima sezione penale – misure di prevenzione del tribunale di Palermo a carico di Giuseppe Calogero Lo Bue, 75 anni, fratello di Salvatore Rosario Lo Bue, già ritenuto capo del mandamento mafioso di Corleone. L’uomo era stato condannato nel 2007 a 8 anni di reclusione per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Corleone e della catena di fiancheggiatori per la latitanza del boss di Cosa Nostra Bernardo Provenzano. Il provvedimento giunge a conclusione di una complessa attività investigativa della Compagnia che, dopo aver depotenziato il vertice e gli assetti del mandamento di Corleone con le operazioni “Patria”, All Stars” e “Grande Passo”, con contestuali sequestri di beni a carico dei locali capi mafia, ha consentito congiuntamente con il Ros di tracciare il patrimonio illecito occulto riconducibile a Lo Bue, il tutto sotto le direttive impartite dalla Dda di Palermo.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it