Auguri Sofia Loren: 80 anni e non sentirli

Rosario Lo Cicero

Dall'Italia e dal Mondo

Auguri Sofia Loren: 80 anni e non sentirli
60 anni di carriera alle spalle per l'attrice italiana più conosciuta nel mondo

Auguri Sofia Loren: 80 anni e non sentirli

18 Gennaio 2016 - 00:00

60 anni di attività, una carriera lunghissima, ricca di soddisfazioni e puntellata da qualche amarezza, questa è in sintesi, molto in sintesi, la vita di Sofia Scicolone Villani, cresciuta poverissima a Pozzuoli e poi divenuta, grazie alla sua straordinaria bellezza e bravura nella recitazione, Sofia Loren. Sofia, nata a Roma il 20 settembre 1934, compie 80 anni. Per lei, nata a Roma dalla relazione tra la madre Romilda ed il marchese siciliano Riccardo Scicolone Murillo che la riconobbe senza mai sposare la madre, si preannuncia una grande festa. Inizia la carriera con i fotoromanzi e partecipa, nel 1950 a "Miss Italia", concorso nel quale inventano un premio per lei, quello di "Miss Eleganza". Seguono poi piccoli ruoli con il nome di "Sofia Lazzaro" per poi prendere il nome di Sofia Loren nel film di Ettore Giannini "Carosello Napoletano" del 1954. La consacrazione arriva nel 1956 con il film di Dino Risi "Pane Amore e…" nel quale, dopo i precedenti successi dell'altra straordinaria attrice italiana, Gina Lollobrigida, ne prende il posto. Nel 1956 arriva la prima copertina di "Life" che sancisce la sua regalità di incontrastata icona di bellezza mediterranea. Sofia si lega al regista Carlo Ponti e fu un vero scandalo, poichè essendo Carlo già sposato, non può divorziare dalla prima moglie, viste le leggi in vigore allora in Italia. Con lui vola ad Hollywood e lavora a fianco di John Wayne, William Holden, Tony Perkins, Frank Sinatra, Cary Grant e persino con il sex symbol Marlon Brando, con il quale si incrocia sul set di "La Contessa di Hong Kong". Del divo americano, Sofia racconterà le bizze e le stranezze, nella sua biografia. Nel 1962 l'Oscar con "La Ciociara" di Vittorio De Sica e da lì l'incontro con Marcello Mastroianni, preludio a ben 15 film interpretati insieme. Nel 1963 Marcello, Sofia e Vittorio, si ritrovano in "Ieri, oggi e domani" e nel 1964, portano a casa l'Oscar per il miglior film straniero, grazie a "Matrimonio all'italiana". Una pietra miliare nella sua carriera, è sicuramente il film "Una giornata particolare" del 1977. Nella pellicola struggente, affiancata da Marcello Mastroianni e diretta da Ettore Scola, viene tracciata una indimenticabile vicenda che si intreccia con il fascismo, tanto da essere definito tra i più bei film di storia del cinema italiano. Il film, in omaggio alla grande attrice, proprio nei giorni scorsi ha rivisto la luce alla Mostra di Venezia, dopo accurato ed approfondito restauro digitale. Oscar alla carriera nel 1991, sei David di Donatello, Coppa Volpi nel '58, la Legion d'Onore nel '91, l'Orso d'oro nel '94, il Leone d'oro nel '98 e tanti, tanti riconoscimenti di assoluta grandezza, ne hanno fatto l'attrice italiana più premiata al mondo. All'inizio dell'articolo, abbiamo accennato a qualche "amarezza" ed il riferimento è chiaro a quei 17 giorni di carcere che scontò a Caserta, poichè accusata, con il marito Carlo Ponti, di frode fiscale, accusa dalla quale venne totalmente prosciolta. Sofia è oggi madre di Edoardo e Carlo jr ed ha quattro nipoti. A lei, "stella tra le stelle", va il nostro modesto augurio per questi 80 anni splendidamente portati. 

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it