Il Belgio rampa di lancio per i terroristi

Rosangela Scimeca

La Straniera

Il Belgio rampa di lancio per i terroristi
E' il paese che conta più armi contrabbandate dai Balcani

Il Belgio rampa di lancio per i terroristi

27 Dicembre 2015 - 12:57

Secondo molti esperti di sicurezza, il Belgio è diventato la principale rampa di lancio in Europa per gli attentati dei jihadisti e il paese che conta più armi contrabbandate dai Balcani. Gli attentati del 13 novembre a Parigi hanno di nuovo portato al centro dell’attenzione la capitale belga e il quartiere di Molenbeek, meta dei terroristi pronti a mettere in pratica le tecniche di combattimento imparate in Iraq e in Siria.

In rapporto al numero di abitanti, dal Belgio sono partiti per questi due paesi più cittadini che da tutti gli altri stati europei perché qui le leggi sono più permissive rispetto alle armi, pure per la presenza di molte industrie produttrici di armamenti. Nils Duquet, esperto di armi del Flemish peace institute, sottolinea che fino al 2006 in Belgio per acquistare un’arma bastava mostrare un documento di identità.

Così i jihadisti hanno approfittato della regolamentazione permissiva per approvvigionarsi. La maggior parte dei più gravi attacchi terroristici compiuti in Europa negli ultimi tempi hanno legami proprio con il mercato delle armi belga.

Continua a leggere su La Straniera: http://www.lastraniera.it/?p=1098

(Fonti: Internazionale, pagg. 34-35, n. 1130, anno 23 – askanews.it)

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it